Chi ci ha dato gli occhi per vedere le stelle senza darci le braccia per raggiungerle?
(Florbela Espanca)

Ogni individuo, nella sua unicità, è potenzialmente una stella.

Tentare di elevarsi al di sopra delle cose terrene, alleggerendosi dalle pulsioni più viscerali e dagli istinti che indissolubilmente ci ancorano al suolo, è una necessità. Necessità dettata dal desiderio di liberarsi di ciò che dentro di noi ci impedisce di raggiungere quell’ideale di perfezione attribuita alle stelle. In questa serie di lavori l’ombra gioca un ruolo fondamentale: è la proiezione di un sogno, di un desiderio... è la parte visibile delle nostre aspirazioni.